SMART METERING GROUP DI ANIE CSI ANNUNCIA LA CREAZIONE DEL NUOVO COMITATO TECNICO SCIENTIFICO. L’OBIETTIVO: DIVENTARE IL TAVOLO DI CONFRONTO DEL SETTORE DELLA METROLOGIA 

Milano, 26 settembre 2018

Lo Smart Metering Group, che all’interno dell’Associazione ANIE CSI di Federazione ANIE si occupa di promuovere le tecnologie statiche di misura, divulgandone gli aspetti tecnico – scientifici e quelli operativi e normativi, ha annunciato oggi la nascita del Comitato Tecnico Scientifico. 

Lo smart metering più che una tecnologia è una vera e propria filosofia: un approccio alla misura e alla connettività (trasmissione a distanza del dato di consumo d’utenza) di tipo moderno, basato sull’innovazione tecnologica e sul progresso della ricerca in campo metrologico. 

Nel settore dei contatori d’utenza l’innovazione si concretizza anche attraverso l’affermazione delle tecniche di misura statiche e della natura digitale del misuratore stesso. Un contatore intelligente di tipo elettronico, nativo digitale, vuole assicurare tra le migliori prestazioni di misura (e soprattutto il loro mantenimento nel tempo, la cosiddetta stabilità), in quanto. il principio di misura statico di per sé riduce fortemente (se non annulla del tutto) il decadimento prestazionale nel tempo. Si potrebbe affermare che un misuratore statico non “invecchia”, mantiene inalterate nel tempo le sue performances. 

In estrema sintesi i contatori statici elettronici sono realmente “smart”. 

Come tutte le novità, anche i contatori elettronici smart hanno bisogno di un adeguato sostegno, sia per diffondere e divulgare l’innovazione, sia per fornire quel necessario supporto tecnico e conoscitivo che ne consente l’accettazione e l’apprezzamento da parte del mercato. 

Per favorire lo scambio di informazioni tecniche e per ridurre quel naturale ritardo temporale tra lo sviluppo delle nuove tecnologie di misura e la loro diffusione si è pensato di dar vita ad un prestigioso Comitato Tecnico Scientifico. 

Il nascente CTS è il luogo ideale per l’incontro ed il confronto: è una agorà nella quale tutti i partecipanti possono portare, in maniera serena e costruttiva, la loro cultura e professionalità. Dall’incontro delle esperienze dei singoli addetti ai lavori è possibile favorire la cultura e la civiltà della misura, contribuendo alla crescita del Sistema paese. 

La cultura e il rispetto della misura, inoltre, rendono disponibili e alla portata di tutti i benefici delle cosiddette best available technologies (BAT), contemplando le esigenze dei consumatori (tutela della fede pubblica) e contribuendo allo sviluppo industriale. 

Si auspica quindi che l’autorevolezza delle Istituzioni (e di coloro che le rappresentano) possano rendere i prossimi lavori del CTS un’esperienza davvero unica, stimolante e di grande soddisfazione per la più ampia platea possibile di operatori. 

“Il principio di misura statico rappresenta un’importante conquista in termini di modernità e di evoluzione dei sistemi di misura” ha dichiarato Vincenzo Quintani a Capo dello Smart Metering Group. “Sono convinto che nel futuro questa innovativa soluzione rappresenterà lo strumento ideale per la creazione di strutture sempre più smart e tecnologicamente avanzate.” E infine il Professor Furio Cascetta, coordinatore del CTS: “Per questa ragione abbiamo deciso di dare vita al nostro Comitato Tecnico Scientifico che vuole essere un tavolo di lavoro aperto, collaborativo e costruttivo e un veicolo con il quale diffondere una cultura metrologica a beneficio dell’intero Sistema Paese”. 

 

Comments are closed.