I nuovi contatori intelligenti Acqua Pubblica Sabina, in arrivo a Rieti, permetteranno di risolvere i problemi derivanti da conguagli e consumi basati su stime, pertanto consentiranno di pagare effettivamente solo quanto consumato. Un’innovazione tecnologica che APS adotterebbe tra i primi in Italia.

Per il presidente di APS, Maurizio Turina, al momento le procedure di lettura: “sono obbligate dal regolamento Arera, per cui si deve fare una lettura stimata ed una non stimata ma effettiva. Con questa procedura però si possono verificare difformità di comportamento che riguardano i Comuni che per ultimi si sono affidati alla gestione APS, per cui la società è obbligata a fare solo uno stimato che su 123 mila utenti può determinare uno scostamento strutturale”. Per ovviare a tutto questo la società sta appaltando un sistema di smart metering, ovvero 55mila nuovi contatori in grado di fornire ad APS la lettura in tempo reale dei dati. Un’importante innovazione tecnologica, ma anche una operazione non semplice in quanto fanno sapere dall’azienda: “questi contatori dovranno essere costruiti, quindi non sarà possibile acquistarli e montarli, parliamo di tecnologie molto innovative che permetteranno di risolvere il problema attraverso un controllo da remoto del consumo”.