Presentazione del 7° SUOM (Milano, La casa dell’Acqua MM, 17ottobre 2019)
Digitalizzazione e Smart Metering: un binomio imprescindibile

Il Convegno Nazionale del Gruppo Smart Metering di ANIE (SUOM: Smart Utility Open Meter) è giunto ormai alla sua settima edizione. L’edizione di quest’anno è centrata sul concetto di digitalizzazione nel mercato delle public utilities. Il binomio digitalizzazione-smart metering verrà declinato attraverso vari aspetti tecnici e gestionali.
Da un punto di vista delle tecnologie di misura, viene ribadito il carattere digitale dei contatori elettronici smart di tipo statico, per tutti i campi di applicazione (acqua, gas, elettricità, calore). Anno dopo anno i Costruttori metrici migliorano le realizzazioni dei propri prodotti, curando sia gli aspetti metrologici, sia quelli di comunicazione. Con riferimento a questi ultimi, ad esempio, l’argomento di attualità è la durata delle batterie e i relativi consumi di energia del modulo di trasmissione: rispetto alle prime versioni, quelle attuali sono dotate di hardware e software sempre più ottimizzati, in grado di ridurre i consumi. Sotto il profilo del principio fisico di misura, si osserva come i produttori di smart meters statici si rafforzano sul mercato tramite l’offerta di nuovi modelli che completano la gamma dei prodotti (ad esempio nel settore acqua sotto lo stesso brand vengono offerti sia misuratori magnetici sia ad ultrasuoni, oppure altri brand ampliano l’utilizzo della tecnologia ad ultrasuoni dal mercato del gas verso il mercato dell’acqua).
Altro settore di attualità è quello che riguarda le molteplici ed alternative tecnologie di comunicazione wireless oggi disponibili sul mercato (o di prossima maturazione a breve). Ecco che in questo caso la digitalizzazione riguarda le nuove possibilità di comunicazione attraverso il paradigma dell’internet delle cose (ovvero in sigla NB-IoT), riportando l’attenzione sull’architettura di sistema punto-punto (alternativa a quella punto-multipunto ovverosia “a concentrazione”).
La digitalizzazione riguarda anche i processi aziendali. Le Public Utilities attraverso l’impiego degli smart meters trovano, ad esempio, una spinta naturale verso l’informatizzazione del processo di bollettazione (Bolletta 2.0). Anche l’Organismo Nazionale di Regolazione (ARERA) immagina che il processo di digitalizzazione connesso alla misura vada nella direzione di incrementare il flusso di informazioni verso l’utente finale, allo scopo di aumentarne la consapevolezza dei consumi e al fine di indurre comportamenti virtuosi. Si parla ormai da anni nel settore elettrico di come rendere possibile (e compatibile con il quadro regolatorio del mercato) la trasmissione dei dati di consumo non solo “a monte” del contatore (verso il centro remoto di raccolta dati e fatturazione della Utiliy) ma anche verso “valle” (ovvero verso l’utente finale). E’ possibile esportare l’esperienza maturata in Italia nel settore elettrico anche verso il settore del gas? E’ un tema di grande attualità ed interesse.
Di tutti questi aspetti di digitalizzazione e smart metering si discuterà e ci si confronterà durante il 7° SUOM. Autorevoli relatori forniranno al pubblico dei partecipanti un quadro ampio ed esaustivo delle tematiche tecniche e dei risvolti operativi, favorendo -in un ambiente qualificato- divulgazione tecnica e diffusione della cultura della misura. In un’unica giornata si avrà la possibilità di ascoltare il punto di vista di rappresentanti del modo accademico e della ricerca, del mondo dei costruttori metrici, del mondo delle Utility e quello della consulenza. Relazioni, testimonianze e tavole rotonde si alterneranno, in un caleidoscopio di suggestioni ed esperienze dirette. Un’occasione da non perdere!