Per il 2019 già 3,2 miliardi di dollari di investimenti nel settore dello smart metering gas

 

Secondo il nuovo studio della società Northeast Group, che analizza l’industria dei contatori intelligenti di gas nel periodo 2019-2028, il mercato degli smart meter gas è da tempo in ritardo rispetto al comparto dell’energia elettrica a causa di un parco contatori globalmente più contenuto e a un numero inferiore di aziende concorrenti: questa tendenza sta cambiando e si prevede un’espansione nell’ambito dello smart metering gas.

I fattori che guidano l’aumento dei ricavi di mercato includono rilasci massivi in Europa e, soprattutto, il fatto che le grandi utility dei diversi paesi stiano gradualmente implementando le tecnologie per migliorare il monitoraggio della pressione, il rilevamento della qualità del metano e quelle per ridurre le dispersioni di gas (LAUF). Si è inoltre riscontrato un aumento degli interessi per i contatori intelligenti da parte di servizi pubblici in paesi senza implementazioni AMI.

Chris Testa, direttore della ricerca presso Northeast Group, ha dichiarato: “La misurazione intelligente del gas ha finalmente iniziato a crescere negli ultimi anni grazie al massiccio interessamento da parte di paesi come Francia, Italia, Paesi Bassi e Regno Unito. Queste implementazioni stanno anche contribuendo a mostrare il valore della misurazione intelligente del gas dal punto di vista dell’efficienza operativa, del miglioramento della sicurezza e di una gestione più efficace dei consumi”.

(fonte:www.smart-energy.com)